Lady Gaga VS. Katy Perry: Il Ring lo vince spudoratamente Roar!

Katy Perry vs Lady Gaga

Un mese fa si sono svolti i tanto (acclamati?) MTV Video Music Awards che hanno visto trionfare Justin Timberlake, ma che tutti ricorderemo unicamente per la scandalosa Miley Cyrus (perché si sa che ogni Awards che si rispetti deve avere per forza il proprio gossip d’onore annuale) e per le tanto attese esibizioni delle pop-star Katy Perry e Lady Gaga. Ora, non mi metterò qui a commentare il fatto che siamo talmente perbenisti da criticare un culo appoggiato a un pacco e poi invece rimaniamo indifferenti di fronte al commercio di tette rifatte in TV, ma mi voglio dedicare invece a spendere due parole sui due nuovi singoli che sono stati presentati. Quindi andando in ordine cronologico vi spiegherò perché secondo me Mother Monster questa volta ha clamorosamente toppato.

 

 

Allora, una settimana prima degli MTV Video Music Awards (che si sono svolti a Brooklyn il 25 agosto 2013), esce il nuovo singolo di Katy Perry: Roar, ed il suo rispettivo Lyrics Video. Due giorni dopo (quando ormai le orecchie di tutti cominciavano a canticchiare Roar), Lady Gaga decide di fare la stessa identica cosa lanciando il singolo Applause. Tra i due video la differenza è abissale, sia per qualità video che per contenuti, e non credo di sbagliarmi nell’affermare che Katy Perry abbia attuato una politica di marketing geniale realizzando un lyrics video interessante, non noioso, innovativo, e soprattutto che sia riuscito a catturare l’interesse generale del momento verso gli smartphone. Oggi il telefonino non è più usato solo per chiamare, ma anche per navigare in internet, ascoltare musica, guardare video e mandare messaggi con WhatsApp. Girare un lyrics video in cui il testo della canzone è una conversazione telefonica è un’idea fantastica oltre che marketing puro, girarlo invece in un locale di transessuali (che interessano generalmente a una minoranza delle popolazione mondiale) e con una qualità video non professionale, è una cazzata.

 

 

Non ci si può aspettare altro che un flop discografico dopo aver lanciato un singolo a due giorni di distanza da una collega ed essersi bruciati l’occasione di aspettare l’esibizione ai Video Awards per presentare il video ufficiale, infatti i numeri mi danno ragione: una settimana fa è uscito il videoclip di Katy Perry (guarda caso sponsorizzato da Nokia) che ha totalizzato 68 milioni di visualizzazioni, mentre Lady Gaga ha raggiunto (solo) 55 milioni in quattro settimane, ed al momento Roar occupa la N° 1 della US iTunes Top 10 Songs, mentre Applause si trova alla N° 5. Io trovo che Lady Gaga sia un’artista straordinaria con delle doti vocali eccelse che le permettono di realizzare live sensazionali e mai banali, ma non si possono spendere milioni per una produzione e poi fare ste stronzate, pure Billboard l’aveva predetto!

And the winner is… Katy Perry!

 

STAY ROCK, FOLLOW ON FACEBOOK & SHARE!